^

Artisti / Designer

Valentina Meneghini Dal Prà, la tradizione per l'eccellenza

Tradizione, esperienza, qualità e originalità sono gli ingredienti di una ricetta che ha portato Valentina Dal Prà e le sue creazioni nelle case più esclusive di tutto il mondo. Pezzi unici che nascono da un connubio perfetto tra arte e conoscenza di un materiale pregiato come la ceramica in una costante sintesi d’innovazione e tradizione.

Una ricerca tra le pieghe dell’arte, dell’artigianato e del design. Lampade, vasi, piatti e contenitori di ogni fattezza e create con magica maestria, diventano ornamento di ogni spazio. Questi manufatti trasmettono la dedizione, la passione e il sapere di Valentina Dal Prà, preziosi elementi di materiale pregiato e design sempre attuale.

Una forma di meraviglia è suscitata dall'aspetto sempre nuovo che le creazioni assumono in base al punto di vista da cui si osservano. Lo stupore è inoltre garantito dalla differenza tra percezione visiva e tattile: mentre la prima comunica un aspetto regale, importante e lussuoso, la seconda per contrasto risulta liscia, semplice, lucida quasi volta a sottolineare quanto impegno ci sia nello studio, nella progettazione e nella creazione di questi oggetti unici.

"Vorrei che le mie creazioni fossero in grado di risvegliare una sensibilità per degli oggetti che racchiudono un sapere tramandato ed evolutosi nei secoli, come quello della ceramica, e parallelamente riuscissero a raccogliere e rappresentare gli aspetti formali e decorativi contemporanei"
Valentina Dal Prà


Elisabetta De Strobel


Ammirata per la sua poliedrica capacità di combinare l’arte con la cultura, la tendenza con la tradizione, l’equilibrio con il cambiamento, Elisabetta de Strobel è conosciuta per le sue spiccate doti di Art direction nel mondo della comunicazione. L’incredibile gusto e l’approccio nonconvenzionale hanno fatto di Elisabetta un’art director di rinomato ed indiscusso valore.

La sua filosofia rimanda ad uno stile e ad idee sempre all’avanguardia, lungimiranti che si distaccano dalla ripetizione e dall’abitudine. La forte passione può essere avvertita attraverso un’energia tangibile che si respira nelle sue realizzazioni e nei suoi progetti.
L’ispirazione di Elisabetta è innata, ma sono la creatività e l’immaginazione che hanno portato i suoi progetti in prima linea, su tutti i fronti. Dal 1994 Elisabetta de Strobel collabora con Terzomillennium Glocal Communication Lab coordinando e supervisionando le scelte stilistiche dei clienti in termini di comunicazione a 360 gradi, partendo da strategie di posizionamento e marketing fino ad arrivare all’interior design.
Una competenza che dall’arredo si amplia all’architettura, fino alla moda, al food&beverage e al marketing territoriale.

Nei suoi 30 anni d’esperienza, Elisabetta ha anche collaborato a livello redazionale con varie riviste del settore arredo-design (AD, Casa Vogue e Interni per citarne alcune) accreditate sia sul panorama nazionale che internazionale.
Dal 2010 è inoltre Socio Onorario dell’Associazione Italiana Progettisti d’Interni (AIPi). Una realtà importante nel settore, riferimento delle figure professionali dell’arredatore, del progettista d’interni e del designer, che ha voluto riconoscere in Elisabetta de Strobel la sua grande expertise. Nel 2012 sono state presentate le nuove collezioni d’interior create da Elisabetta per Le Fablier, una delle autorità italiane più importanti nel settore design, Francesco Pasi e Dal Prà.

Elisabetta ha realizzato progetti per prestigiose aziende estere, fornendo un supporto anche per il lancio di collezioni a livello internazionale, dimostrando conoscenza dei trend e dei mercati mondiali. Tra i paesi con i quali collabora possiamo citare: Russia, Azerbaijan, Ucraina, Kazakistan, Moldavia, Germania, Stati Uniti, Brasile, Grecia.
Curiosa, intraprendente ed estremamente creativa, Elisabetta ha fatto della sua passione una professione creando uno stile unico e distintivo sinonimo di eleganza, tendenza ed originalità anche nelle collezioni di mobili ed oggetti da lei ideati.


Carla Tolomeo

La celebre creativa Carla Tolomeo, che collabora con le maggiori case di design del mondo, ha siglato un accordo con l’azienda vicentina per la quale ha disegnato due collezioni focalizzate su due figure molto ricorrenti nelle sue opere: la luna e la libellula, quest'ultima elaborata anche nella lampada a sospensione che sarà presente allo stand. Da queste due sagome sono state sviluppate lampade, vasi e oggettistica varia, multipli d’autore in ceramica che portano all’azienda Dal Prà nuovi colori e sapori con i quali arricchire la loro offerta.

Carla Tolomeo, La biografia
Carla Tolomeo nasce a Pinerolo ed inizia a dipingere a Roma, dove si trasferisce la sua famiglia.Affianca la pittura agli studi classici ed inizia a frequentare gli ateliers di Guttuso, Gentilini, Attardi e Pirandello.
Inizia ad essere conosciuta ed apprezzata in Europa con l'invito alla mostra internazionale "D'Après" a Lugano nel 1971; subito dopo esordisce con la sua prima personale a Roma presso la galleria "Lo Spazio". Da allora espone la sua opera in più di novanta mostre personali. La sua attività si è svolta prevalentemente all'estero: Vienna, Ginevra, Zurigo, New York, Londra, Parigi sono alcune delle tappe più significative.

Negli ultimi anni la Tolomeo ha affiancato alla sua attività di pittore la creazione di "objets d'art" che sono la logica continuazione della sua ricerca iniziata con lo studio della grande pittura giapponese.
I materiali con i quali dà vita a queste creazioni sono quelli del più normale artigianato: legno, ferro, gomma, resinato, una vecchia sedia e tante idee che presto trasformano in costruzione fantasmagorica ciò che poteva essere gettato senza troppi ripensamenti.

L'artista ha inoltre una particolare attenzione nella ricerca dei tessuti e delle passemanierie, che rappresentano per lei l'equivalente dei colori nella pittura. Raso, seta, lampasso, gobelins, mezzo punto, stuoie, velluti, tessuti indiani: ciascun oggetto nasce dalla combinazione di forma e mescolanza di colori ed il risultato è una sorprendente modernità che però porta con sé memoria di case "D'Antan", di oggetti vissuti nella penombra della memoria, di melanconia cancellata da un prepotente bisogno di affermarsi sulla caducità delle cose, di rinascere dalla polvere e dalle soffitte, di vivere nella gioia del colore e dell'invenzione continua della propria vita.

Carla Tolomeo da sempre collabora con importanti case di moda e di design fra le quali troviamo Missoni, Hermès, Blumarine, Sicis, Costa Lines, Linea più e molti altri.
Ha partecipato alle più importanti rassegne d’arte contemporanea come Milano, Miami, Parigi, New York e Venezia.


Terri Pecora
Sempre in linea con la storia ma all'avanguardia con i tempi, ceramiche Dal Prà sigla anche un'importante collaborazione con la celebre designer americana, Terri Pecora, ormai di casa in Italia. Il suo studio sulle lampade per Ceramiche Dal Prà è il connubio perfetto dell'unione del pregiato materiale con la maestria del design più attuale.
 
Terri Pecora, La biografia
Terri Pecora, Californiana, ha studiato fashion illustration all'Art Center College of Design di Pasadena e si è trasferita nel 1988 a Milano per seguire il corso di Domus Academy in design di prodotto. Nel 1991 ha fondato il suo studio di design, lavorando per diverse società europee quali Arte e Cuoio, Bisazza, BRF, Marco Bicego, Dom Ceramica, Edra, Emmebi, Esprit, Interflex/Flou, M&Z Rubinetti, Montblanc, Plumcake kids/Prénatal, Simas, Silhouette/Adidas, Swatch, Vice Versa e Zanotta. Si è occupata di progetti molto diversi: arredamento, interni e allestimenti, art-direction e grafica, accessori di moda, prodotti per la casa e per l'infanzia, accessori e sanitari per il bagno, e piastrelle. Terri ha insegnato design in Domus Academy, all'istituto Europeo di design, all'università degli studi "La Sapienza" di Roma e dal 1998 tiene un corso di design/fashion al Politecnico di Milano.

Alcuni dei suoi progetti sono stati selezionati per concorrere al  Compasso d'Oro e molti sono stati inclusi nell' adi design index, international design yearbook, così come in varie mostre dedicate all'italian design nel mondo.